IT EN

Superbonus

Vuoi rendere la tua casa più sicura e sostenibile, risparmiando sui consumi? Il Superbonus è un’occasione che non puoi lasciarti scappare! Usufruendo delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa infatti, potrai riqualificare il tuo immobile a condizioni più che vantaggiose, riducendo drasticamente i costi in bolletta e incrementando il valore complessivo del tuo patrimonio.

In questa sezione troverai alcune informazioni utili, che potrai approfondire in qualsiasi momento fissando un appuntamento con il nostro staff. Saremo a tua disposizione per guidarti in tutte le fasi di accesso alla misura.

Iniziamo!

Che cos'è il Superbonus e quali interventi prevede?

La misura introduce nuovi incentivi finalizzati alla riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, con un incremento dell’aliquota di detrazione sino al 110%. Come ottenerlo? Attraverso specifici interventi di ristrutturazione (definiti “trainanti”), che garantiscono l’accesso alle agevolazioni. In particolare:

1. Interventi di isolamento termico

2. Sostituzione impianti riscaldamento e raffrescamento

 

L’agevolazione include anche i costi per lo smaltimento e la bonifica degli impianti sostituiti.

Sono inclusi nel superbonus altri interventi (trainati) volti a migliorare l’efficienza energetica complessiva dell’abitazione/edificio, purché realizzati congiuntamente a quelli precedentemente citati.

Tra questi:

  • Interventi di efficientamento energetico
  • Installazione di pannelli solari;
  • Impianti di accumulo di energia relativi agli stessi pannelli solari;
  • Rifacimento delle facciate;
  • Installazione di colonnine per la ricarica di batterie elettriche;
  • Acquisto e posa in opera degli infissi
  • Interventi di domotica

La detrazione al 110% spetta anche per gli interventi in grado di migliorare le prestazioni dell’edificio in caso di terremoto (SISMABONUS)

Quali edifici sono inclusi?

Le agevolazioni riguardano interventi

  • su parti comuni di edifici residenziali in “condominio” (sia trainanti, sia trainati);
  • su edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze (sia trainanti, sia trainati);
  • su unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno, site all’interno di edifici plurifamiliari e relative pertinenze (sia trainanti, sia trainati);
  • su singole unità immobiliari residenziali e relative pertinenze all’interno di edifici in condominio (solo trainati).

Quali condizioni sono imprescindibili per poter fruire dell'agevolazione?

1 – Sono soggette a detrazione le spese sostenute tra il 1 luglio 2020 e il 30 giugno 2022

2 – Gli interventi devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o, nel caso in cui questo non sia possibile, raggiungere la Classe Energetica più alta. Sono dunque necessarie due attestazioni energetiche: una prima dell’intervento e una post intervento con relativi costi a carico.

A chi spetta la detrazione?

  • Persone fisiche
  • Condomini
  • Gli Istituti autonomi case popolari (IACP)
  • Le cooperative di abitazione a proprietà indivisa

Per gli interventi realizzati su edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari, funzionalmente indipendenti e che dispongono di uno o più accessi autonomi dall’esterno, il Superbonus spetta per le spese sostenute dalle persone fisiche per gli interventi realizzati su un massimo di quattro unità immobiliari.

Come funziona il sismabonus?

Nel caso del Sisma Bonus, la norma incentiva i lavori di messa in sicurezza del patrimonio edilizio sotto il profilo sismico.

È previsto il Super Bonus anche per l’acquisto di case “antisismiche”, facenti parte di edifici ubicati in zone classificate a rischio sismico 1-2-3 (ordinanza PCM 3519 28/04/2006), oggetto di interventi antisismici effettuati mediante demolizione e ricostruzione dell’immobile da parte di imprese che entro 18 mesi dal termine dei lavori provvedano alla loro rivendita.

In che modo è possibile usufruire dell’agevolazione fiscale?

Il Credito maturato, pari al 110% della spesa sostenuta, può essere:

  • Utilizzato sotto forma di Credito d’Imposta da portare in detrazione in 5 rate annuali di pari importo
  • Ceduto a fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi di riqualificazione o ad altri soggetti privati.
  • Scomputato in fattura dal Fornitore sotto forma di “sconto in fattura” totale o parziale.

Richiedi informazioni

Hai ancora dei dubbi? Non esitare a contattarci. Il nostro staff sarà a tua completa disposizione, garantendoti tutto il supporto e la consulenza necessari.

Contattaci per fissare un appuntamento

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perdere tutte le ultime novità del settore.
Noi ci muoviamo sempre verso il futuro. Vieni con noi?

©2021 Fratelli Simonetti Spa - Via Che Guevara Castelfidardo (AN) | Tel. +39 07337101 | P.Iva 01193490420 - Privacy & Cookie Policy